Didattica a distanza (DAD)

Post in evidenza

Lavori realizzati, percorso didattica a distanza in storia

Le trasformazioni della Terra

Le mappe di http://www.aiutodislessia.net/

MAPPA GRANDE
Secondo Wegener il nostro pianeta era costituito all’inizio da un unico grande continente (Pangèa) e da un unico grande oceano (Pantàlassa).

Con il passare del tempo questo grande continente ha cominciato a disgregarsi e a muoversi, andando a costituire la forma e la posizione dei continenti attuali (meccanismo noto come “deriva dei continenti”).
MAPPA GRANDE
MAPPA GRANDE

Video


👉Presentazione 👀

Le tovagliette del pizzaiolo

Le tovagliette del pizzaiolo

Dividere in parti uguali il foglio A4 è utile per costruire il significato di frazione come parte di un tutto: il foglio, considerato come unità di misura, sarà diviso in unità frazionarie. 
L'attività serve per: 
  • elaborare un primo approccio alla sintassi della notazione frazionaria; 
  • denominare diverse unità frazionarie (ad esempio, «un quarto» ma anch quattro parti, una»)
In questa attività si vuole: 
  • consolidare il concetto di unità frazionaria come parte di un'unità di misura; 
  • confrontare le stesse unità frazionarie mettendo in evidenza il fatto che possono non essere congruenti ma sono certamente equivalenti (verifica attraverso tagli, piegature, ecc.);
  • confrontare diverse unità frazionarie. 


Frazioni sul filo - Libri - Erickson
https://www.erickson.it/it/frazioni-sul-filo
Efficace strategia per l’insegnamento-apprendimento delle conoscenze e delle abilità legate alle frazioni.
Le difficoltà nel costruire il significato di frazione e nell'operare con le frazioni sono «universalmente» con-divise, almeno in tutto il mondo occidentale, mentre sembrano minori in alcune lingue e culture (ad esempio quella cinese) in cui l'espressione linguistica è più vicina alla genesi antica della frazione come parte.

Il paesaggio italiano

Il paesaggio italiano

"Meraviglie" è  un programma televisivo documentaristico ideato e condotto da Alberto Angela in onda dal 4 gennaio 2018 su Rai 1.

Alberto Angela accompagna in un viaggio alla scoperta delle meraviglie italiane segnalate dall'UNESCO: dal Cenacolo di Leonardo da Vinci a Milano alla catena montuosa delle Dolomiti, sino alle necropoli etrusche di Tarquinia e Cerveteri.

Alberto Angela capace di raccontare e di emozionarsi di fronte alla bellezza dei paesaggi, la presenta con linguaggo accessibile, intrecciandola con la storia e l'arte, meravigliandosi e meravigliandoci nella sua contemplazione.

Rintengo utile pertanto segnalare il materiale che è possibile presentare ai nostri bambini durante le attività di geografia sin dalla terza classe di scuola primaria, attraverso Raiplay
I bambini mostrano una naturale curiosità in campo geografico, si appossionano alla lettura delle carte, alla ricerca dei luoghi ed alla loro scoperta come spazi geografici ma anche come custodi e narratori di storia e di arte.
Percepiscono la bellezza, sono in grado di apprezzarla e nell'esplorazione nasce naturale la loro richiesta di preservarla.
Fare geografia attraverso il viaggio, seppur in gran parte virtuale, è un modo di assecondare questa inclinazione e questa curiosità.

Il programma Meraviglie, inoltre, offre inifiniti spunti per presentare l'esplorazione geografica anche come scoperta e ricerca storica, artistica legata agli ambienti di vita.

Le grotte di Frasassi

Meraviglie - Le grotte di Frasassi - RaiPlay
Le Grotte di Frasassi, un complesso di caverne e cunicoli che si estende per chilometri all'interno delle montagne dell'Appennino marchigiano. Un paesaggio fiabesco, dove si esploreranno alcuni degli ambienti più spettacolari, come l'impressionante Abisso Ancona o la celebre Sala delle candeline.
 https://www.raiplay.it/video/

Vedi altri materiali selezionati

Tutti su per Terra, percorso didattico

Tutti su per Terra, percorso didattico

Rifiuti.
  • Verificare, attraverso un monitoraggio costante, l’efficacia dei sistemi elaborati per la riduzione dei rifiuti a scuola.
Indaghiamo le abitudini dei bambini, chiediamo loro come si svolge la raccolta differenziata nelle loro case, quale sia il tipo di rifiuto che hanno visto più spesso e se, su questo, abbiano mai pensato a qualche forma di riutilizzo o riduzione.
Analizzare i rifiuti che produciamo a casa in un dato periodo di tempo:in una settimana, per esempio, registriamo in tabelle e ideogrammi la tipologia di rifiuti e la quantità.
Costruiamo il grafico ed avviamo le riflessioni intorno ai risultati ottenuti



Obiettivo riduzione

I dati raccolti e le riflessioni serviranno per giungere a un’assunzione di responsabilità.
Proponiamo ai bambini una sfida: “Proviamo a ridurre i nostri rifiuti settimanali?
Come possiamo fare?”.

Quante energie!

Energia
  • Realizzare la carta di identità di diversi tipi di fonte energetica
  • Partecipare a un gioco di gruppo con le carte di identità realizzate
  • Ricercare soluzioni di risparmio energetico nel contesto scolastico.
Riflettere sui tanti volti dell’energia

Proponiamo un video sulle varie forme di energia
Video didattico scuola Primaria: percorso tra le forme dell'energia

Visione di un video sulle fonti di energia
Cos'è l‘energia? Sotto quali forme si manifesta? Da quali fonti si può ricavare? Questo breve video introduce in modo semplice il tema dell'energia. Materiale didattico DSA-friendly

Lavoro di gruppo:
ogni gruppo indaga una fonte avendo a disposizione i video e/o presentazioni
Il compito di ogni gruppo è quello realizzare la carta di identità di una o più fonti energetiche assegnate.



Gioco: Chi sono io? Indovinare la fonte energetica utilizzando le carte create.

Risparmio energetico, un cartone animato che ci propone delle azioni pratiche volte al risparmio energetico.

Darwin Day


Il Darwin Day è una celebrazione in onore di Charles Darwin che si tiene in occasione dell'anniversario della sua nascita, il 12 febbraio.

CHARLES DARWIN, CONOSCIAMO IL “PADRE” DELL’EVOLUZIONE

PER COSA È FAMOSO CHARLES DARWIN?
Il suo viaggio di 5 anni in tutto il mondo sulla nave Beagle con la quale ha visitato le Isole Galapagos e ha usato i dati e le informazioni raccolti per sviluppare la sua teoria dell'evoluzione mediante la selezione naturale .
Durante questo viaggio collezionò molti fossili e prese molti appunti sulle caratteristiche di animali e piante, assai diversi da quelli che vivevano in Europa. In particolare, nelle isole Galapagos, un piccolo arcipelago al largo delle coste dell’America del Sud, studiò con attenzione tre specie animali: le tartarughe terrestri giganti, le iguane e i fringuelli.
I fossili
Oggi noi tutti sappiamo che, a partire dalla comparsa sulla Terra delle prime specie viventi, piante e animali non sono sempre stati gli stessi ma, con il passare del tempo, si sono “evoluti”. Attraverso un processo di evoluzione, le forme di vita più primitive, come gli organismi unicellulari, si sono trasformati in esseri viventi più complessi, tra i quali anche noi esseri umani.

All’epoca di Darwin, però, tutto questo non era ancora noto. Le persone credevano infatti che le specie animali e vegetali presenti sulla Terra non fossero mai cambiate da quando aveva avuto origine la vita. Questa teoria si chiamava fissismo.




Per capire la differenza tra la teoria di Lamarck e quella di Darwin possiamo fare un esempio concreto: il collo delle giraffe.
Secondo Lamarck le giraffe, per potersi nutrire delle foglie degli alberi, allungarono a poco a poco il loro collo, tramandando questa modificazione di generazione in generazione.
Per Darwin, invece, in un branco di giraffe con il collo corto un giorno ne nacque una col collo più lungo. Grazie a tale particolarità quella giraffa poté arrivare più facilmente alle foglie più tenere degli alberi e quindi nutrirsi meglio delle compagne, diventando così più forte e robusta. I figli di questa giraffa ereditarono il collo allungato e lo trasmisero a loro volta ai propri figli, finché la particolarità “collo lungo” divenne una caratteristica di tutta la specie. 
Fonte https://myedu.it/il-collo-lungo-delle-giraffe/

L'ORIGINE DELLE SPECIE
The Origin of Species è il libro classico di Charles Darwin, uno dei testi più importanti della storia. The Origin of Species ha rivoluzionato il corso della scienza e ha suscitato un'enorme quantità di controversie quando è stato pubblicato per la prima volta.
Diagramma di fringuelli di Darwin
Attività per spiegare la selezione naturale attraverso la forma dei becchi degli uccelli
in inglese

L'evoluzione spiegata ai bambini
riassunto visivo del volume Mia nonna era un pesce di Jonathan Tweet (Edizioni Centro Studi Erickson), nel quale l'evoluzione è raccontata in modo semplice, ma non semplicistico.
Risultato immagini per Darwin day scuola primaria

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF