7 febbraio, Giornata contro il Bullismo, 10 febbraio Giorno del Ricordo, 11 febbraio Safer Internet Day, 12 febbraio, Darwin Day

Post in evidenza

Olimpiade dei giochi logici linguistici matematici

Visualizzazione post con etichetta classe terza. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta classe terza. Mostra tutti i post

Tutti su per Terra, percorso didattico

Tutti su per Terra, percorso didattico

Rifiuti.
  • Verificare, attraverso un monitoraggio costante, l’efficacia dei sistemi elaborati per la riduzione dei rifiuti a scuola.
Indaghiamo le abitudini dei bambini, chiediamo loro come si svolge la raccolta differenziata nelle loro case, quale sia il tipo di rifiuto che hanno visto più spesso e se, su questo, abbiano mai pensato a qualche forma di riutilizzo o riduzione.
Analizzare i rifiuti che produciamo a casa in un dato periodo di tempo:in una settimana, per esempio, registriamo in tabelle e ideogrammi la tipologia di rifiuti e la quantità.


Obiettivo riduzione

I dati raccolti serviranno per ulteriori riflessioni e per giungere a un’assunzione di responsabilità.
Proponiamo ai bambini una sfida: “Proviamo a ridurre i nostri rifiuti settimanali?
Come possiamo fare?”.

Quante energie!

Energia
  • Realizzare la carta di identità di diversi tipi di fonte energetica
  • Partecipare a un gioco di gruppo con le carte di identità realizzate
  • Ricercare soluzioni di risparmio energetico nel contesto scolastico.
Riflettere sui tanti volti dell’energia

Proponiamo un video sulle varie forme di energia
Video didattico scuola Primaria: percorso tra le forme dell'energia

Visione di un video sulle fonti di energia
Cos'è l‘energia? Sotto quali forme si manifesta? Da quali fonti si può ricavare? Questo breve video introduce in modo semplice il tema dell'energia. Materiale didattico DSA-friendly

Lavoro di gruppo:
ogni gruppo indaga una fonte avendo a disposizione i video e/o presentazioni
Il compito di ogni gruppo è quello realizzare la carta di identità di una o più fonti energetiche assegnate.



Gioco: Chi sono io? Indovinare la fonte energetica utilizzando le carte create.

Risparmio energetico, un cartone animato che ci propone delle azioni pratiche volte al risparmio energetico.

Darwin Day


Il Darwin Day è una celebrazione in onore di Charles Darwin che si tiene in occasione dell'anniversario della sua nascita, il 12 febbraio.

CHARLES DARWIN, CONOSCIAMO IL “PADRE” DELL’EVOLUZIONE

PER COSA È FAMOSO CHARLES DARWIN?
Il suo viaggio di 5 anni in tutto il mondo sulla nave Beagle con la quale ha visitato le Isole Galapagos e ha usato i dati e le informazioni raccolti per sviluppare la sua teoria dell'evoluzione mediante la selezione naturale .
Durante questo viaggio collezionò molti fossili e prese molti appunti sulle caratteristiche di animali e piante, assai diversi da quelli che vivevano in Europa. In particolare, nelle isole Galapagos, un piccolo arcipelago al largo delle coste dell’America del Sud, studiò con attenzione tre specie animali: le tartarughe terrestri giganti, le iguane e i fringuelli.
I fossili
Oggi noi tutti sappiamo che, a partire dalla comparsa sulla Terra delle prime specie viventi, piante e animali non sono sempre stati gli stessi ma, con il passare del tempo, si sono “evoluti”. Attraverso un processo di evoluzione, le forme di vita più primitive, come gli organismi unicellulari, si sono trasformati in esseri viventi più complessi, tra i quali anche noi esseri umani.

All’epoca di Darwin, però, tutto questo non era ancora noto. Le persone credevano infatti che le specie animali e vegetali presenti sulla Terra non fossero mai cambiate da quando aveva avuto origine la vita. Questa teoria si chiamava fissismo.




Per capire la differenza tra la teoria di Lamarck e quella di Darwin possiamo fare un esempio concreto: il collo delle giraffe.
Secondo Lamarck le giraffe, per potersi nutrire delle foglie degli alberi, allungarono a poco a poco il loro collo, tramandando questa modificazione di generazione in generazione.
Per Darwin, invece, in un branco di giraffe con il collo corto un giorno ne nacque una col collo più lungo. Grazie a tale particolarità quella giraffa poté arrivare più facilmente alle foglie più tenere degli alberi e quindi nutrirsi meglio delle compagne, diventando così più forte e robusta. I figli di questa giraffa ereditarono il collo allungato e lo trasmisero a loro volta ai propri figli, finché la particolarità “collo lungo” divenne una caratteristica di tutta la specie. 
Fonte https://myedu.it/il-collo-lungo-delle-giraffe/

L'ORIGINE DELLE SPECIE
The Origin of Species è il libro classico di Charles Darwin, uno dei testi più importanti della storia. The Origin of Species ha rivoluzionato il corso della scienza e ha suscitato un'enorme quantità di controversie quando è stato pubblicato per la prima volta.
Diagramma di fringuelli di Darwin
Attività per spiegare la selezione naturale attraverso la forma dei becchi degli uccelli
in inglese

L'evoluzione spiegata ai bambini
riassunto visivo del volume Mia nonna era un pesce di Jonathan Tweet (Edizioni Centro Studi Erickson), nel quale l'evoluzione è raccontata in modo semplice, ma non semplicistico.
Risultato immagini per Darwin day scuola primaria

Giornata della memoria 2020

Giornata della memoria 2020

La stella di Andra e Tati
La stella di Andra e Tati - RaiPlay

La vera storia delle sorelle Andra e Tatiana Bucci, deportate ad Auschwitz-Birkenau durante la Seconda guerra mondiale, all'età rispettivamente di quattro e sei anni, insieme a parte della loro famiglia.

TESTIMONI DELLA MEMORIA viaggio della memoria degli studenti della Regione Lazio

Le ere geologiche e i dinosauri

Le ere geologiche e i dinosauri

LE ERE



 Nel mondo dei dinosauri di maestralu

Globo interattivo dell'antica Terra

Mappe paleogeografiche
dracopelta zbyszewskii

Immagini e informazioni sui dinosauri

DinosaurPictures.org illustrazioni realistiche e di alta qualità di dinosauri e altre antiche creature.
La pagina in inglese può essere tradotta in italiano.

Le montagne

LE MONTAGNE

Le montagne sono le grandi cattedrali della terra, con i loro portali di roccia, i mosaici di nubi, i cori dei torrenti, gli altari di neve, le volte di porpora scintillanti di stelle.
John Ruskin.
RIPASSIAMO



I bambini mostrano una naturale curiosità in campo geografico, si appossionano alla lettura delle carte, alla ricerca dei luoghi ed alla loro scoperta come spazi geografici ma anche come custodi e narratori di storia e di arte.
Percepiscono la bellezza, sono in grado di apprezzarla e nell'esplorazione nasce naturale la loro richiesta di preservarla.

Fare geografia attraverso il viaggio, seppur in gran parte virtuale, è un modo di assecondare questa inclinazione e questa curiosità.

Leggi Fare geografia con Le "Meraviglie" di Alberto Angela

VIAGGIAMO

LE ALPI VISTE DAL CIELO
MONTE CERVINO, MONTE ROSA, MONTE BIANCO


A simphony of the Dolomites -Sinfonia delle Dolomiti
Un emozionante video dedicato alle Dolomiti Patrimonio dell'Umanità UNESCO
realizzato dalla Fondazione Dolomiti Dolomiten Dolomites Dolomitis UNESCO

La divisione

La divisione

Per capire come funziona la tecnica "canadese" si consideri l’esempio:
Risultati immagini per divisione canadese
https://www.impariamoinsieme.com/

La tecnica canadese, pur essendo meno rapida, permette la comprensione del perché si eseguono certi calcoli e un collegamento con il significato di contenenza della divisione e (nei tentativi moltiplicativi) con il significato di partizione, ma anche un maggior controllo dei risultati, a differenza della tecnica standard in cui una valutazione errata di una cifra del quoziente conduce a un risultato errato (nel caso di sottostima è possibile recuperare al passaggio successivo  e continuare il calcolo senza commettere errori).
Risultati immagini per divisione canadese

Il blog Il piccolo Friedrich ricorda il senso dell'algoritmo della divisione suggerendo questo video (in lingua inglese)


Olimpiade dei giochi logici linguistici matematici

Olimpiade dei giochi logici linguistici matematici

Gioiamathesis

Associazione “Prof. M.Villanova”
Ente accreditato dal MIUR per la valorizzazione delle eccellenze

Bando della  XXX  Olimpiade Gioiamathesis 
Fascia 7 - 8 anni, classe terza

Dal Big-Bang alla comparsa dell'uomo

Dal Big-Bang alla comparsa dell'uomo

Il Big Bang, la nascita della vita sulla terra, i fossili


Approfondimento (Leonardo e i fossili, i codici di Leonardo )
https://www.latoscanadileonardo.it/it/itinerari/itinerari-in-toscana/paleontologia-e-geologia.html
Paleontologia e geologia
pagine da sfogliare
Veneranda Biblioteca Ambrosiana

Scrittura speculare di Leonardo, forma rudimentale di crittografia per decifrare la quale ci si serve, appunto, d'uno specchio.

Alcuni famosi cifrari di sostituzione
Giochi con la crittografia - I cifrari di sostituzione. Il codice del carbonaroIl codice ROT 1

Il cifrario di Cesare Augusto
Ad ogni lettera si sostituisce la sua successiva nell'alfabeto. Inoltre al posto della Z si sostituisce la A.
Chiaro
Cifrato
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
| | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | |
B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z A
Il cifrario di Cesare
http://online.scuola.zanichelli.it/arpinati_matematica-files/Esplorazioni/ARPINATI_MUSIANI_CRITTOGRAFIA.pdf
Giocare online con la crittografia https://scratch.mit.edu/projects/162281994/ cifrari a rotazione

Svetonio nella Vita dei dodici Cesari racconta che Giulio Cesare usava per le sue corrispondenze riservate il seguente codice di sostituzione: ad ogni lettera si sostituisce quella che la segue tre posti più avanti nell'alfabeto. Inoltre al posto di X, Y, Z si sostituiscono rispettivamente A, B, C.
Chiaro
Cifrato
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
| | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | |
D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z A B C 

L'alfabeto carbonaro
Si scambiano le coppie A/O, B/P, C/G, D/T, E/I, F/V, L/R, M/N, S/Z, lasciando invariate le H, K, J, Q, U, W, Y, X.
Nell'alfabeto carbonaro le lettere cifrate assomigliano a quelle originali e quindi permettono di tenere il cifrario a memoria facilmente.
Chiaro
Cifrato
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
| | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | | |
O P G T I V C H E J K R N M A B Q L Z D U F W X Y S
Da Galileo al Big Bang
Ricostruzione in 3D del laboratorio di Galileo Galilei 

Il Big Bang
video 

L'origine della Terra dopo il Big Bang.

Padlet a cura di Marina Fasce 

Colosseo, Anfiteatro Flavio

untitleddesign17
SHUTTERSTOCK

Colosseo, Anfiteatro Flavio

Durante la lezione di geografia parlando di carte geografiche, di riduzione, simboli, mappe, siamo arrivati a navigare su GoogleMaps e ai bambini è venuta la curiosità di esplorare lo spazio intorno al Colosseo a Roma.
Abbiamo attivato StreetView e scoperto che era possibile anche entrare all'interno del Colosseo.
Qualcuno lo aveva già visto, altri no così la curiosità è aumentata.
Per sapere come fosse in precedenza abbiamo cercato una ricostruzione 3D del Colosseo,
queste le più significative
"Le gradinate dove sedevano gli spettatori sono completamente crollate, così come manca del tutto il piano dell’arena su cui si svolgevano gli spettacoli, deperito nei secoli perché costituito in origine da un tavolato di legno. Sono oggi visibili le strutture al di sotto di questo piano, i sotterranei dove venivano custodite le belve nelle gabbie e i macchinari utilizzati per le rappresentazioni...Dicono le fonti che l’edificio poteva contenere oltre ottantamila spettatori. Sempre da una fonte antica sappiamo che per impedire che le belve usate per gli spettacoli assalissero gli spettatori, tra l’arena e gli spalti vi era una recinzione coronata da rulli d’avorio e zanne di elefanti. Proprio dal connubio tra fonti antiche, disegni storici e resti attuali si è restituito vita ad uno dei monumenti più celebri del mondo, collocandolo all’interno di un’area ricchissima di storia e di varie fasi edificative: è presumibile che prima della costruzione del Colosseo vi fosse il famoso laghetto che Nerone utilizzava per i suoi spettacoli di naumachia (combattimento navale)".
 https://www.altair4.com/it/modelli/colosseo-2/
Altra curiosità degli alunni, le dimensioni

Queste erano le dimensioni di questo capolavoro architettonico: di forma ellittica il Colosseo è di 189 metri di lunghezza e 156 metri di larghezza. L’arena, anch’essa ellittica, è lunga 87 metri e larga 55 metri; l’arena è circondata da una parete alta ben 5 metri, 55 metri di altezza massima.

Altair4 Multimedia Archeo3D Production

La moltiplicazione e il potenziamento delle abilità di calcolo

Immagine correlata

La moltiplicazione e il potenziamento delle abilità di calcolo

Laboratorio di didattica della matematica
Calcolo mentale-approssimato-strumentale
Gianfranco Arrigo

Dopo aver affrontato la memorizzazione delle tabelline, che comunque restano per alcuni bambini una difficoltà, procediamo con il concetto di moltiplicazione e sulla possibilità di scomporre l'operazione avvalendoci dell'addizione o della sottrazione:
7 × 2 = 7 + 7 = 14; 7 × 3 = (7 × 2) + 7 = 14 + 7 = 21
7 × 9 = (7 × 10) –7 = 70 – 7 = 63

Con l’introduzione della proprietà distributiva della moltiplicazione rispetto ad addizione e sottrazione.
13 × 8 = (10 + 3) × 8 = (10 × 8) + (3 × 8) = 80 + 24 = 104
possiamo affrontare anche la moltiplicazione a due cifre senza dover mettere in colonna.
Le parentesi sono superflue e con il  tempo verranno tralasciate.

Per acquisire maggiore abilità nel calcolo mentale, è bene memorizzare qualche quadrato e addizioni vincenti
11 × 11 = (10 + 1) × 11 = 10 × 11 + 1 × 11 = 110 + 11 = 121
12 × 12 = 144; 13 × 13 = 169; 15 × 15 = 225; 25 × 25 = 625
20 × 20; 30 × 30
la moltiplicazione con decine, centinaia e migliaia
×10  ×100  ×1000     ×20   ×200   ×200 ecc
ci aiuterà anche a comprendere il perchè del posizionare gli zeri nei prodotti parziali nel calcolo in colonna.

Sarà importanete affrontare le moltiplicazioni potenziando il senso del numero come ci spiega Jo Boaler in questo video.



2 × 5 = 10;
2 × 50 = 4 × 25 = 5 × 20 = 100;
2 × 500 = 4 × 250 = 8 × 125 = 5 × 200 = 25 × 40 = 1000

Sfruttando le proprietà associativa e commutativa
8 × 189 × 125 = (8 × 125) × 189 = 1000 × 189 = 189.000
16 × 37 × 125 = (8 × 2) × 37 × 125 = (8 × 125) × (2 × 37) = 1000 × 74 = 74’000

In altri casi come per esempio: 552 × 97 sarà necessario cambiare il registro semiotico e passare dall’algebrico allo schematico,
utilizzando una tabella
552 × 97 = 45’000 + (4500 + 3500) + (350 + 180) + 14 =
= (45’000 + 8000) + (530 + 14) = 53.544

Oppure con uno schema a frecce

Finalisti Global Junior Challenge 2019 #gjc2019

Finalisti Global Junior Challenge 2019 


Storicamente promosso da Roma Capitale e organizzato ogni due anni dalla FondazioneMondoDigitale, dal 2017 il concorso è dedicato a Tullio De Mauro (Torre Annunziata 1932 - Roma 2017), linguista, professore emerito e studioso dei sistemi di istruzione a livello internazionale.
Il focus dell'edizione 2019, promossa in collaborazione con Erickson, casa editrice e centro studi da 35 anni attivi negli ambiti dell'innovazione didattica e dell'inclusione, è l’Obiettivo 4 dell’Agenda 2030, un'istruzione di qualità per tutti

Il Global Junior Challenge, iniziativa della Fondazione Mondo Digitale, è realizzato in collaborazione con Erickson e con il patrocinio dell’Assessorato alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma Capitale. L’evento è supportato da Microsoft Italiae dal programma Google CS First. L’iniziativa è cofinanziata dai progetti CanVASS+ e Accord realizzati nell’ambito del programma Erasmus+.Premio Tullio De Mauro in finale con “Colori, bussole e sentieri digitali” Istituto Comprensivo Frosinone 4 ins. Sonia Gabrielli

Concorso internazionale Global Junior Challenge

Rappresentazione di Natale

Il Natale del mondo

Dal codice binario alle immagini, dalle immagini ai codici

Dal codice binario alle immagini, dalle immagini ai codici

Realizzazione delle immagini in griglia con ZaplyCode 

Gli alunni sulla base dell'esperienza svolta sul codice binario sulle dita (Il codice binario sulle dita), dopo aver giocato sulla piattaforma Code.org con "L'artista binario", ricavano il codice binario che genera le diverse immagini, convertono in base dieci i numeri binari e viceversa partono dai numeri in base 10 che corrispondono al codice binario che genera l'immagine.

TUTTI SU PER TERRA

TUTTI SU PER TERRA
"Il futuro è adesso: tutti su per Terra! " é uno Slogan che ripetiamo spesso; dicono le maestre che é il titolo della nostra "Unità Formativa interdisciplinare" , parole difficili! Ma significano che in questo anno scolastico parleremo di noi, del futuro e della Terra. Abbiamo iniziato già dai primi giorni di scuola.
Abbiamo costruito un mappamondo fatto a mano e imparato la poesia di Gianni Rodari "Una scuola grande come il mondo" che ci ha insegnato come il mondo é una scuola di vita;
abbiamo pensato al nostro futuro: come saremo e cosa penseremo tra un anno? Così abbiamo costruito una "Capsula del tempo" dove abbiamo rinchiuso i dati personali del presente, le nostre attuali paure e speranze e che, aprendola a distanza di un anno, potrà farci riflettere sui cambiamenti operati dal tempo sul corpo e sulla mente.
Tutto ciò che faremo in questo anno scolastico punterà a modificare, in positivo, il futuro del mondo, a partire da ciò che ci circonda: la nostra aula, la scuola, la casa, la città…



"Il piccolo libro della Terra" con le avventure di

Geronimo Stilton, che ci piace da impazzire, ci ha fatto riflettere e abbiamo capito che per attuare il cambiamento, che potrà salvare il nostro pianeta, sono estremamente importanti:
  • la conoscenza,
  • la tutela e il rispetto per la natura,
  • la forza delle idee e della condivisione.


In classe c'è stata la lettura collettiva del libro, la discussione sui temi trattati con approfondimenti esplicativi, audio e video, operando paralleli col mondo reale:
  • Intorno al falò i personaggi del libro parlano della natura, condividono le loro conoscenze su flora e fauna e costruiscono un erbario - in classe osserviamo le foglie che abbiamo portato, rileviamo colori, forme, albero di provenienza, conosciamo un sacco di parole nuove, ci divertiamo ad inventare similitudini, osserviamo con i sensi, disegniamo, produciamo i nostri testi descrittivi e li utilizziamo per rendere la nostra aula "Un posto migliore", perché il cambiamento inizia dalla realtà più vicina e abbellire gli spazi di vita quotidiana é un primo passo per realizzare e apprezzare la bellezza del mondo;
  • Stilton e la sua famiglia ripuliscono la spiaggia di Bianca Conchiglia - Afron Shah e i volontari ripuliscono la spiaggia di Versova in India;
  • A Topazia, città modello, si effettua la raccolta differenziata dei rifiuti, si evita l'uso di mezzi inquinanti, si limitano gli sprechi- A scuola e nelle nostre case facciamo la raccolta differenziata, a scuola riutilizziamo la carta e altri materiali per costruire nuovi oggetti, cerchiamo di non sprecare cose ed energia e soprattutto l'acqua;
  • Il Blog di Geronimo Stilton sensibilizza i numerosi roditori che lo seguono a rispettare il pianeta - il nostro Blog "CLASSE A COLORI" condivide da oggi anche questa esperienza, come tante altre belle cose fatte nel corso degli anni, speriamo che ciò contribuisca a far capire, ad altri bambini come noi, l'importanza di proteggere il nostro mondo perché possiamo godere delle sue bellezze.
Gli alunni delle classi terze A - B - C della Scuola Primaria A. Maiuri ringraziano Geronimo Stilton 🤗





Letterina a Gesù Bambino 1960

Dall'Archivio di Stato di Frosinone



Alcune delle più belle letterine di Natale che gli alunni delle scuole di Frosinone e provincia scrissero nel decennio 1960/1970 per partecipare ad un concorso indetto dall'ENAL.
Le letterine di Natale dei bambini di ieri, cogliendo somiglianze e differenze nelle diverse condizioni di vita.

Fonti utili alla progettazione e realizzazione di un laboratorio antropologico condizioni di vita dei bambini tra gli anni' 60 e '70 nella nostra provincia.

FASI

LETTURA DELLE FONTI



RACCOLTA DELLE INFORMAZIONI E SELEZIONE


Copia di un articolo del quotidiano Il Messaggero nel quale l’autore, Ivan Tanzi, evidenzia la mancanza di solidarietà da parte delle autorità pubbliche ai bisogni, ai desideri espressi dai bambini nei componimenti realizzati in occasione del concorso provinciale “La più bella letterina a Gesù Bambino”. Frosinone, 10 febbraio 1960 ASFr, Enal di Frosinone, b. n. 3

Alcune letterine dei bambini

 

RICOSTRUZIONE STORICA 

a partire dalle informazioni raccolte e selezionate

STESURA DI UNA NARRAZIONE 

sulle condizioni di vita dei bambini tra gli anni' 60 e '70 nella nostra provincia, emerse dalle letterine (lavoro di gruppo).

9 novembre 1989 A trent'anni dalla caduta del muro di Berlino

9 novembre 1989 A trent'anni dalla caduta del muro di Berlino

Giorno della libertà
Muri che dividono

«Il muro non è altro che la proiezione fisica del muro mentale che è in te» 

Andrea  Camilleri

VIDEO 9 NOVEMBRE 1989





Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

Etichette

matematica (171) classe seconda (154) laboratorio (152) classe prima (125) classe terza (107) 2014 (101) storia (84) 2015 (82) ottobre (81) 2013 (79) LIM (78) 2019 (74) tecnologia (69) gennaio (67) 2016 (66) classe quarta (66) scienze (62) febbraio (58) classe quinta (55) novembre (55) 2017 (54) marzo (53) dicembre (49) 2018 (48) italiano (45) 2012 (40) maggio (36) settembre (28) giugno (27) musica (25) natale (21) giochi didattici (18) giochi (13) numeri (13) autunno (12) addizioni (11) conteggio (11) logica (10) piante (10) quantità (10) esseri viventi (9) stagioni (9) codeweek (8) estate (8) vacanze (8) foglie (7) halloween (7) linea dei numeri (7) regoli (7) ripasso (7) CARNEVALE (6) esperimenti (6) germinazione (6) operazioni (6) sottrazione (6) sottrazioni (6) abaco (5) blocchi logici (5) cambio (5) lettoscrittura (5) luglio (5) classi quarte (4) classificazione (4) robot (4) schieramenti (4) seme (4) Gioiamathesis (3) SETTIMANA DEL CODING (3) christmas (3) giornata della memoria (3) linea del 20 (3) numeri fino a 20 (3) robotica (3) schede (3) semina (3) albero (2) linea (2) sottoinsiemi (2) geopiano (1)