15 maggio visita guidata al museo archeologico di Frosinone

Post in evidenza

Laboratorio prove invalsi

Prove Invalsi classe seconda Test online da  https://www.engheben.it/ Italiano Matematica 2017-2018 ( prova invalsi matematica sec...

Visualizzazione post con etichetta 2018. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta 2018. Mostra tutti i post

Gioco e imparo

Si tratta di un sito web di raccolta ragionata di materiale didattico suddiviso per ambiti di apprendimento, formati ognuno da una serie di giochi digitali [riquadri], in ordine graduale di difficoltà.
Il materiale è pensato per alunni della Scuola Primaria.

Obiettivo della raccolta è offrire materiale didattico, sotto forma di gioco, che permetta di sviluppare, potenziare o recuperare abilità sia in ambito linguistico che logico-matematico.

Occorre selezionare l’ambito in cui esercitarsi, cliccando, sulla barra in alto, sul riquadro scelto [ABILITÀ FONOLOGICHE, ORTOGRAFIA, LESSICO, COMPRENSIONE, SISTEMA DEI NUMERI E SISTEMA DEL CALCOLO] e successivamente sull’icona del gioco digitale che si attiva direttamente.

Il servizio è multidevice, utilizzabile sia su laptop che su smartphone o tablet. Non si garantisce l’ottimizzazione di navigazione con browser Internet Explorer, si consiglia l’utilizzo di browser Chrome

Per giocare clicca qui 

Ludomatematica

Immagine correlata

LABORATORIO potenziamento



Ludomatematica

Può sembrare strano parlare di aspetto ludico della matematica; eppure... La matematica un gioco che segue semplici regole che riguardano segni privi di senso tracciati sulla carta. (D. Hilbert)


La matematica è un enorme campo giochi, riempito di tutti i possibili giocattoli con cui la mente umana può giocare. Il manuale di istruzioni di alcuni di questi giocattoli è molto complicato. (Jacob Lurie - Mc Arthur Prize 2014)

Spesso si identifica la rigidità delle regole matematiche come l’espressione della sua serietà. Al contrario regole certe e circoscritte sono una delle ragioni d’essere del gioco. Purtroppo nella didattica della matematica si tende a privilegiare l’aspetto normativo su quello esplorativo ( M. Montessori, E. Castelnuovo)


Predisposizione dell'ambiente, materiali, strumenti, insegnante.

Gli alunni organizzati, secondo le esigenze, a squadre, in piccolo gruppo, a coppie,
Station Rotation, gruppi cooperativi che ruotano ogni 20 minuti in 3 o 4 centri di apprendimento (Math center)

La classe accuratamente organizzata come ambiente polivalente: consente il libero uso progressivo dei materiali, l’attività individuale e di gruppo, e si connota nei vari periodi a seconda degli interessi.

Osservazioni
tempo di concentrazione; la ripetizione dell’esercizio; la capacità di svolgere organicamente l’attività; la capacità di portare a termine in modo autonomo il lavoro intrapreso; il livello di autostima; il rapporto con gli altri; il rispetto delle regole; la disponibilità e la partecipazione.

Strumenti, giochi, materiali di ispirazione montessoriana

Invito manifestazione natalizia



Che tempo fa?

I bambini aprono le finestre ed illustrano il tempo meteorologico
che descrivono in lingua inglese



GeoStoria - Il luogo in cui vivo

 
La geostoria è la storia dell’uomo alle prese col suo spazio, spazio contro il quale lotta per tutta una vita di fatiche e di sforzi e che riesce a vincere – o meglio, a sopportare – grazie ad un lavoro continuo e incessantemente ricominciato. La geostoria è lo studio di una duplice relazione che va dalla natura all’uomo e dall’uomo alla natura, lo studio di un’azione e di una reazione mescolate, confuse, ripetute senza fine nella realtà di ogni giorno.
F. Braudel, Storia, misura del mondo, Bologna, Il Mulino, 1998.
Approfondimento interconnesso al concetto di conoscenza e appartenenza ad un Paese, ad una comunità

I bambini raccontano

I bambini raccontano

per vedere l'immagine ingrandita cliccare sulla foto



Il porcospino monello

per vedere l'immagine ingrandita cliccare sulla foto



I bambini realizzano

Due prodotti che i bambini tengono a vedere pubblicati sul blog:
una composizione geometrica dal laboratorio di matematica realizzata da Manuel

e un modello realizzato da Francesco dopo la lezione in classe sulla simulazione dei movimenti di rotazione e rivoluzione della Terra

La linea

“La costruzione del pensiero matematico è un processo lungo e progressivo nel quale concetti, abilità, competenze e atteggiamenti vengono ritrovati, intrecciati, consolidati e intrecciati a più riprese …” (Indicazioni per il Curricolo, 2012).

Offrire esperienze concrete che aprano la mente del bambino al modo di pensare “matematico”, prediligendo quelle attività che si basano sull’esperienza visiva, tattile e motoria.
Fare geometria combinando una pluralità di strategie didattiche.

Laboratorio linee

Obiettivo generale
Favorire il passaggio da una conoscenza inconsapevole, ad una conoscenza più sistematica, volta alla costruzione di concetti, al loro sviluppo e collegamento. 

Obiettivi specifici 
  • Rafforzamento del concetto topologico dentro/fuori
  • Riconoscimento e rappresentazione di una linea 
  • Acquisizione della differenza tra linea retta e linea curva 
  • Acquisizione della differenza tra linea chiusa e linea aperta 
  • Acquisizione di un linguaggio specifico
Materiali di facile consumo, di recupero, strutturati

Attività laboratoriali

Fase manipolativa e motoria
La linea è innanzitutto contorno delle cose, margine tra ciò che è e ciò che non è.

Recinto chiuso-aperto
Individuazione di regioni (interna-esterna e confine)
Visualizzare i vari tipi di linee attraverso materiale concreto
la linea retta, le linee curve, le linee spezzate, le linee miste

  • percorsi su linee rette, non cambiano mai direzione
  • su linee spezzate, si cambia improvvisamente direzione
  • su linee curve, si cambia continuamente direzione


Fase grafica
Easy to Make Art Dice - such a fun way for kids to create!  With each roll of the dice kids are learning and reviewing early learning concepts, too!Disegniamo linee rette, e individuiamo le posizioni (orizzontali, verticali, oblique)
Disegniamo le linee curve, spezzate, miste
familiarizziamo con l'uso del righello

Dado delle linee
Dado di carta, ogni lato disegnato un tipo di linea diversa (retta, curva, spezzata, chiusa, aperta, etcc..).
Un bambino tira il dado e in base al lato che esce i bambini sono chiamati a riprodurre quanto venuto fuori dal lancio.

Risultati immagini per attività didattica con la linea


Conoscenza numerica e calcolo mentale

Conoscenza numerica e calcolo mentale

Ad ogni periodo storico il suo calcolo


"Gli algoritmi del calcolo in colonna furono introdotti da noi nel Medioevo, tra il 1100 ed il 1200, da Leonardo Pisano, detto anche Fibonacci nel suo Liber abaci. Questa introduzione fu allora un grande cambiamento nel modo di contare e provocò la scomparsa dell'abachista, cioè di quella persona abile ad usare l'abaco, costituito da una tavoletta di legno suddivisa in compartimenti, sulla quale si muovevano dei sassolini. La sostituzione del sistema di numerazione romano con quello arabico, posizionale e decimale, e l’introduzione degli algoritmi del calcolo in colonna diedero alla gente (soprattutto ai mercanti, ai contabili, ecc) la possibilità di fare da sé i calcoli".

Oggi invece diviene sempre più importante sviluppare capacità di analisi e di sintesi su cui si basa il calcolo mentale

Le strategie del calcolo mentale, sono diverse e indipendenti dalle procedure del calcolo scritto.

Allenare i bambini a fare i conti a mente è molto utile a sviluppare la cosiddetta intelligenza numerica.

Gioco di conteggio "Happy Halloween"



"Indossa il costume di un gatto nero, un gufo, una zucca o un pipistrello e vaga per le strade infestate del gioco di conteggio "Happy Halloween".
Devo ancora conoscere le regole! È spaventosamente semplice: devi avanzare di due spazi se colpisci un fantasma, salta il tuo turno sulla scatola blu e tira i dadi quando colpisci una casella "dadi".
Allora, sei pronto per affrontare la sfida e iniziare una terrificante corsa che ti farà venire la pelle d'oca?"
 Gioco Happy Halloween su https://dessinemoiunehistoire.net/

Libriamoci


LETTURA AD ALTA VOCE
22 - 27 ottobre 2018 "Libriamoci - Giornate di lettura nelle scuole" lettura ad alta voce de "Il piccolo libro della gentilezza" di Geronimo Stilton.  Lettura come libertà individuale, pensiero critico e  quindi di azione che si effettua grazie alla lettura.

Coding per genitori.

Coding per genitori.

Il nuovo nanoMOOC dell'Università di Urbino.
Aperto, gratuito, online.
Pagina di informazioni https://www.facebook.com/coding4parents/

Il coding sta portando i principi base dell’informatica nella scuola e nei giochi per bambini, in modo immediato e coinvolgente. 
Alessandro Bogliolo,
professore di Sistemi per l'elaborazione dell'informazione e coordinatore di Europe Code Week, si rivolge ai genitori per raccontare in 10 brevissimi video, di un minuto ciascuno, le motivazioni e le caratteristiche principali delle attività di coding che i figli praticano a scuola o per gioco.


L'Autunno di Vivaldi


Immagine correlataImmagine correlata

Compositore italiano e violinista

VIVALDI ED IL SUO AUTUNNO
Suggestive immagini dell'autunno si susseguono su una delle più belle opere classiche della musica italiana.


  • Esercitare l'ascolto
  • Cogliere la capacità comunicativa della musica
  • Raccontare con la musica


L'autunno ormai è giunto, e già le foglie iniziano a mutare colore e cadere. 
Ecco a voi una versione breve Disney del brano di Vivaldi. 

L'Autunno di Vivaldi e i disegni Disney

LA SCIENZA DELL'AUTUNNO

 

Un libro

Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi. Il racconto musicale in un giorno
Isabelle e il suo cagnolino Pickle partono per un viaggio attraverso le quattro stagioni, portando con loro un piccolo albero di mele. Tra temporali, afa estiva, tramonti e brividi di freddo, i due amici vivranno un'avventura indimenticabile. La storia si ispira alla composizione di Vivaldi, «Le Quattro Stagioni»: basta premere la nota presente in ogni scenario per sentire ognuno dei 10 brani dell'opera prendere vita. Giunti Editore
http://www.scaffalebasso.it/jessica-courtney-tickle-le-quattro-stagioni-di-antonio-vivaldi-giunti/
 Immagine correlata

Lavorare sulle competenze civiche e sociali sul tema della gentilezza


Il percorso didattico di questo anno si snoderà tra attività e proposte per indagare il tema della gentilezza e costruire competenze civiche e sociali facendo leva sulla qualità della relazione con l'altro e con il mondo che ci circonda.

“La gentilezza è la catena forte che tiene legati gli esseri umani” Johann Wolfgang Goethe

Il percorso didattico per diffondere gesti e parole gentili, si concretizzerà  nel primo quadrimestre in una serie di interventi educativi e didattici, di tipo laboratoriale utilizzando più canali comunicativi, compresa la più recente comunicazione attraverso le emoticons, riproduzioni stilizzate di quelle principali espressioni facciali umane che esprimono un'emozione realizzate usando combinazioni di caratteri che vengono utilizzate prevalentemente su Internet e negli SMS, per aggiungere componenti extra-verbali alla comunicazione scritta.
Risultati immagini per emoticons


Settimana europea del Coding 2018

Settimana europea del Coding 2018
Codici di gentilezza

L’attività proposta è un gioco unplugged che ha a che fare con una tecnica crittografica denominata “cifratura a percorso”. La dinamica consente di familiarizzare con i concetti di “repertorio di istruzioni” e di “esecuzione in sequenza”

  • Programmazione giocosa legata al tema della gentilezza
  • Imparare attraverso l'attività ludica ad assumere atteggiamenti gentili nei confronti dei compagni Costruire un lessico della gentilezza attraverso un reticolo (Codywords)
  • Saper fornire istruzioni efficaci 
  • Saper eseguire istruzioni date 

Interpretare correttamente un codice che esprime un messaggio gentile (A numero uguale corrisponde lettera uguale) 

https://codeweek.eu/view/178126/codici-di-gentilezza

CodeMOOCCodywords


Trovare su una scacchiera le parole gentili che Roby può comporre raccogliendo le lettere che incontra lungo un percorso mantenendo l’ordine in cui le incontra. Si chiamiamo parole percorribili. Eventuali caselle vuote non contano e possono essere attraversate da Roby senza interrompere la parola che sta componendo.
Le indicazioni vengono date utilizzando le carte (avanti, gira a destra, gira a sinistra)
Risultati immagini per carte cody roby

Terreno di gioco
Scacchiera 8×8 (da pavimento) 5x5( da tavolo)
Materiale tessere con lettere dell'alfabeto
  1. disposizione delle lettere sulla scacchiera (PDF messo a disposizione sul gruppo facebook Coding in your classroom now!" dall'ins. Alfonsina Cinzia Troisi)
  2. ricerca delle parole percorribili (parole gentili di su Maestra Mary)
  3. carte istruzioni CodyRoby kit http://codeweek.it/codyroby/
  4. calcolo dei punteggi

su Maestra Mary

Mentre le squadre si fronteggiano sulla scacchiera da gioco, gli altri bambini in aula svolgono altre attività
Nessun testo alternativo automatico disponibile.
Scoprono un messaggio segreto cifrato e una parola nuova seguendo istruzioni (lavoro condiviso dall'ins. Rosa Di Perna sul gruppo Facebook "Coding in your classroom now!").
Successivamente ricostruiscono il puzzle "Cuore della gentilezza" e  risolvono il crucipuzzle della MaestraMary


crucipuzzle parole gentilischeda gentilezza
Report delle attività


Le attività di coding sono state proposte come un torneo a squadre.
Il materiale didattico era stato predisposto con parole di differente lunghezza per creare la possibilità di poter ragionare sulla scelta più efficace per ottenere maggior punteggio.
Durante lo svolgimento del torneo i bambini hanno messo in evidenza diverse capacità quali la visione strategica del gioco, le abilità di fornire istruzioni corrette ai compagni per percorrere le parole, consolidando il riconoscimento della destra e della sinistra rispetto a se stessi e agli altri, la capacità di calcolare rapidamente e prevedere i punteggi propri e della squadra avversaria, tanto che Sara, all'ultima sfida, sapeva già di aver perso per due punti di scarto prima ancora di percorrere l'ultima parola!
La squadra vincitrice, nella classe seconda B, è stata quella di Gabriele, Carol e Joele. Complimenti!

La squadra vincitrice, nella classe seconda A, è stata quella di Giacomo V, Giacomo M, Samuele e Valerio. Complimenti!

Laboratorio stima e conteggio

Laboratorio stima e conteggio

  • Operare concretamente con il concetto di decina e il valore posizionale, consolidare il concetto di decina e di unità e di raggruppamento per 10.
  • Lavorare a coppie
  • Eseguire attività di conteggio collaborativo
  • Fare una stima.
  • Riflettere su strategie utilizzate per risolvere problemi pratici e concreti
  • Trovare strategie per riuscire a contare quantità anche elevate.
I primi giorni di scuola ho proposto un'attività mirata a stimolare le abilità di stima e il conteggio di grandi quantità.
Così ho proposto ai bambini di osservare attentamente il sacchetto pieno di cubetti già utilizzato lo scorso anno scolastico per cercare di capire quanti potessero essere.

Ogni bambino ha espresso con un numero la quantità stimata che abbiamo registrato alla lavagna
Poi i bambini hanno chiesto anche a me di stimare così anch'io ho osservato con attenzione e poi ho indicato un numero.

 A questo punto era necessario verificare le nostre stime con il conteggio ma poiché i cubetti erano davvero tanti i bambini hanno proposto di raggrupparli perché altrimenti perdevano il conto, dimenticavano il numero a cui erano arrivati...
Ho chiesto loro per quanto volessero raggruppare e la maggior parte della classe ha optato per gruppi da dieci.
Così, a coppie, si sono divisi i cubetti ed hanno proceduto al conteggio: gruppi da dieci e cubetti restanti.
Abbiamo registrato alla lavagna solo le decine contate da ogni coppia: una barra verticale per ogni gruppo da dieci.
Guidati, hanno contato di dieci in dieci (valore di ogni barra verticale) sino ad arrivare al totale dei cubetti raggruppati.
In un secondo momento, in una scatola abbiamo messo tutti i cubetti che ogni coppia non aveva potuto raggruppare e abbiamo realizzato un secondo raggruppamento.
Abbiamo aggiunto le nuove decine (barre verticali) sulla lavagna, di seguito a quelle già contate. Abbiamo contato nuovamente di dieci in dieci partendo questa volta dal numero a cui eravamo arrivati.
Finalmente abbiamo ottenuto il numero esatto di cubetti.

Verifica delle stime.
A quel punto abbiamo confrontato le stime espresse con il valore scoperto e abbiamo fatto una serie di riflessioni sui numeri indicati.
Quelli molto lontani, quelli che si avvicinavano di più, quelli quasi esatti.

In una giornata successiva ho proposto una lavoro simile ma a livello grafico
Provare a stimare e poi verificare le quantità di palline all'interno degli insiemi.

Primo giorno di scuola

Attività di accoglienza

Giochi in cortile
Giochi a classi aperte nel cortile della scuola: corsa con i sacchi, tiro alla fune, ruba bandiera, salto con la corda.
Galleria dei giochi https://photos.app.goo.gl/bUkbvHBvuCDvBbvc6





DIARIO DELLA LETTO SCRITTURA

DIARIO DELLA LETTO SCRITTURA


Fascicolo dell'intero percorso documentato dall'insegnante Catia Eusepi.

ARTICOLAZIONE DEL PERCORSO DIDATTICO

  • PRIMO MESE - FASE GLOBALE
  • SECONDO MESE - DAL GENERALE AL PARTICOLARE
  • TERZO E QUARTO MESE - TRADURRE, IL PIACERE DELLE STORIE
  • QUINTO E SESTO MESE - SCRIVERE, RIFLETTERE SULLA LINGUA RIFLETTENDO SULLE
  • STORIE
  • DIARIO DELLA LETTO - SCRITTURA ULTIMA PUNTATA

Per consultare il fascicolo clicca sul linkhttps://drive.google.com/file/d/185Q3J0JUfxyiczfZ-HQaQBfRaPwzXQNg/view?usp=sharing
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF